Con la pubblicazione in G.U. del D.M n. 180 del 18 ottobre 2010 (c.d. Decreto Alfano) e s.m.i è entrato in vigore il Regolamento con cui il Ministero della Giustizia ha ridefinito i criteri e i requisiti per l’iscrizione e la tenuta dell’elenco degli Enti interessati a svolgere attività di formazione per mediatori. 

Requisiti essenziali per l’accreditamento

Oggetto sociale o scopo associativo compatibile con l’attività di formazione proposta

Capitale sociale non inferiore a € 10.000,00

Strutture amministrative [organigramma adeguato alle attività] e logistiche [adeguatezza sede operativa] per lo svolgimento dell’attività didattica

Disponibilità di almeno cinque formatori (che abbiano pubblicato almeno tre contributi scientifici in materia di mediazione, conciliazione o risoluzione alternativa delle controversie per i formatori della parte teorica e, per i docenti dei corsi pratici, attestazione di aver operato, in qualità di mediatore, presso organismi di mediazione o conciliazione in almeno tre procedure)

Individuazione di un responsabile scientifico con esperienza in materia di mediazione, conciliazione o risoluzione alternativa delle controversie, che attesti la completezza e l’adeguatezza del percorso formativo e di aggiornamento

Le fasi delle attività di consulenza che proponiamo sono nel dettaglio le seguenti

Check-Up d’Ingresso – Il Team esterno, costituito dai Ns. Consulenti, prende conoscenza dello stato dell’ente al fine di identificare le diverse problematiche presenti in relazione ai requisiti richiesti dal D.M. 18 ottobre 2010 art.18. In questa fase, viene nominato un Vs. “Responsabile dell’Accreditamento” e, con la Sua collaborazione, raccolta tutta la documentazione necessaria già disponibile.

Riesame della documentazione – Acquisita copia della documentazione in Vs. possesso, viene effettuato in back office presso i Ns. uffici un attento Riesame. Scopo di tale attività è quello di analizzare puntualmente, prima dell’invio al Ministero, la documentazione in Vs. possesso e la conformità rispetto a quanto richiesto dal richiamato DM n° 180. Al termine della fase di analisi viene redatto ed inviato un rapporto con la richiesta della documentazione mancante e predisposti i documenti e/o modelli necessari da allegare alla domanda.

Oltre al supporto per l’intero procedimento, in maniera non esaustiva, ci impegniamo a svolgere le seguenti attività:

  • Assistenza redazione istanza, sottoscritta dal legale rappresentante, con la esplicita indicazione del tipo di autorizzazione richiesta
  • Collaborazione nella redazione e/o riesame dell’atto costitutivo e statuto dell’organismo ai fini della conformità alle disposizione ministeriali
  • Assistenza redazione elenco dettagliato del personale da impegnare nell’organismo con relative qualifiche e mansioni. Per ciascuno addetto effettuiamo il riesame del curriculum professionale ai fini della idoneità per grado di istruzione, esperienza, ecc..;
  • Assistenza nella redazione dei contratti al personale impiegato
  • Redazione organigramma generale dell’organismo, con evidenziazione dettagliata della struttura organizzativa secondo le indicazioni ministeriali
  • Riesame di conformità del contratto e/o titolo di disponibilità dei locali con allegata planimetria

Invio della domanda – Una volta che tutta la pratica è completa ci occuperemo di raccogliere tutta la documentazione firmata e dell’invio della domanda tramite procedura telematica al Ministero, nonché della risoluzione di eventuali integrazioni che verranno richieste.

Contact center interattivo – Ci impegniamo a fornirVi la Ns. Consulenza continua in materia di accreditamento con aggiornamento via telefono, e-mail o fax al Vs. responsabile di accreditamento sulle disposizioni e normative regionali. Tecnogea mette, inoltre, a Vs. completa disposizione un team di professionisti di riferimento cui potrete rivolgerVi attraverso posta elettronica ovvero a mezzo telefonico e fax per porre quesiti e richieste di chiarimento del regolamento vigente. Le risposte verranno fornite entro 48 ore dalla formulazione. In caso di particolare complessità si discuterà degli aspetti più urgenti e si concorderanno diversi tempi di risposta.

Interpellateci anche solo per un consiglio!